Al posto mio

Chiesa Cristiana Evangelica AB Dragona

La grazia di Dio per …

di Eliana Federiconi

 

maniOggi riflettevo : “Come sarebbe questo mondo senza la grazia di Dio? Se non ci fosse stato lo Spirito Santo a tenere a bada il nemico, come sarei stata io oggi senza di Lui?”
Ripenso a come ero prima, a quando non conoscevo il Signore, anzi a quando non Gli avevo aperto la porta del mio cuore. Quante bugie, pensieri cattivi, invidie, azioni disoneste, rancori, cattive parole facevano parte della mia vita!
Bugie: molte volte ho detto che quella bugia era a fin di bene, ma cercavo di convincere gli altri, non me stessa
Pensieri cattivi: anche senza volerlo, perché mi ritenevo buona, malignavo su quella o quell’altra persona
Invidia: più e più volte mi sono ritrovata a criticare persone che in quel momento stavano meglio di me economicamente o nei loro rapporti familiari
Azioni disoneste: purtroppo, ammettiamolo, le abbiamo fatte tutti, anche piccole azioni come quando al supermercato pesavo sulla bilancia frutta con il codice di un prodotto equivalente col prezzo inferiore
Rancore: quando avevo qualche dissapore o discussione sopratutto in famiglia, passavano giorni e giorni senza che io dicessi una parola perché mi sentivo sempre dalla parte della ragione
Cattive parole: in molte occasioni mi sono lasciata andare presa dall’ira a dire cattive parole a qualcuno
Furti: beh, furtarelli, io però non li chiamavo così, ma semplicemente sottrazione di qualcosa che era in avanzo. Questo era un doppio peccato perché sapevo di mentire

Omicidi: questi (grazie a Dio) me li sono risparmiati!!!
Quanti altri ancora ce ne sarebbero!!!
Quando accendo la TV e sento quelle notizie raccapriccianti mi viene proprio da pensare quanto la gente è lontana da Dio. Questo però mi fa rendere conto di quanto sono privilegiata, forse oggi anche io mi sarei ritrovata ad essere come quelle persone (a volte si potrebbero definire bestie) se Dio non mi avesse scelta quel giorno come sua figlia e tirata fuori da questo mondo che va decadendo ogni giorno di più. Certo tutti noi, Suoi figli, siamo privilegiati, e questo mondo non ci spaventa più così tanto, però ognuno di noi ha qualche familiare che non vuole ancora riconoscere Gesù come Unico
Dio e Salvatore, e non vorremmo vedere i nostri cari finire come le persone di questo mondo, perciò abbiamo una grande responsabilità verso loro e verso tutti perché non sappiamo chi Dio sceglierà, e per questo abbiamo una grande arma che il nostro Padre celeste ci ha lasciato: LA PREGHIERA

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 Al posto mio

Theme by Anders Norén