Al posto mio

Chiesa Cristiana Evangelica AB Dragona

Fare centro

“L’uomo è un animale sociale” sosteneva Aristotele. E come dargli torto? Biologicamente parlando l’uomo è un mammifero e pertanto tende ad agglomerarsi coi suoi simili; l’isolamento è innaturale per la specie: si rischia di essere più vulnerabili. La condivisione di risorse e il mutuo aiuto è prerogativa indiFare centrospensabile della specie umana. Tuttavia è proprio da questa convivenza che scaturiscono i peggiori problemi di sopravvivenza. E’ insito dell’uomo trovare un simile per poter condividere la propria vita. Allora si cerca un partner per formare una coppia (più o meno) fissa. In altri casi c’è l’esigenza di ritrovarsi in comunità dove ci si condivide uno o più pensieri, ideologie, passioni, interessi, ecc. Ecco che nascono club, circoli, ritrovi, raduni,comunità, gruppi. Il problema principale che a questo punto sorge è se si è trovato il gruppo giusto, se si è fatto centro, appunto.

O addirittura fare centro a volte significa che non si è trovato un gruppo che rispondesse alle proprie necessità e quindi si decide di crearne uno nuovo: fare un “nuovo” centro. Sono molte le persone deluse per la scelta del centro fatto. Non esiste un centro perfetto … ma è possibile centrare perfettamente il bersaglio.

 

Next Post

Previous Post

Leave a Reply

© 2022 Al posto mio

Theme by Anders Norén